Il mio soggiorno al Langham Hotel London

Prima di svelarvi tutto sulla mia esperienza in canal boat (che è stato il vero motivo del viaggio a Londra) vi parlerò del mio soggiorno al Langham Hotel

Perché abbia scelto questo meraviglioso hotel, ve l’ho già spiegato su trippando.it, ora voglio raccontarvi come è andata.

Non mi stancherò mai di scoprire una città tanto grande ed in continuo mutamento come Londra. I punti di vista da cui guardarla sono infiniti ed io penso di averne scoperti solo alcuni, tra questi c’è sicuramente la Londra elegante degli hotel di lusso.

photo credits The Langham Hotel
photo credits The Langham Hotel

Il Langham è uno degli hotel più rappresentativi della città, è stato il primo Grand Hotel d’Europa. Il suo palazzo in stile vittoriano è uno degli esempi più importanti di architettura inglese di quell’epoca, qui è nato il rito dell’afternoon tea (il the del pomeriggio) e Napoleone l’ha scelto come residenza per il suo esilio.

Potevo resistere al suo fascino?! Ma certo che no!

Sono arrivata al Langham in un piovoso tipico venerdì londinese, ho posato il mio bagaglio, in attesa che la mia stanza fosse pronta per le 15:00 e nel frattempo mi sono lanciata in una mattinata di shopping sfrenato in Regent Street.

L’hotel, si trova in Portland Place, affacciato alla chiesa di All Souls, proprio all’inizio di Regent Street, la principale via dello shopping, quindi vicinissimo anche a Soho.

A pranzo mi sono fermata da Franco Manca, la pizzeria più famosa di Londra. Ce n’è una proprio a Soho, in Berwick Street. Non amo mangiare cibo italiano all’estero, ma in questo caso ho fatto un’eccezione. Avevo sentito parlare di questa pizzeria che pare sia ormai un must nella City e, passandoci proprio vicino, non potevo non provare. Devo dirvi che è stata un’ottima scelta.

photo credits The Langham Hotel
photo credits The Langham Hotel

A questo punto, la mia stanza era pronta e sono stata accolta con estrema cordialità. Fa piacere sentirsi coccolati in hotel, soprattutto quando si viaggia da soli o si è in giro a lungo.

Dopo una breve sosta in camera, giusto il tempo di gustare la frutta fresca ed i deliziosi macarons di cui mi hanno omaggiata,  mi sono preparata per un pomeriggio di relax. La Chuan Spa mi aspettava ed io non mi sono fatta attendere.

photo credits The Langham Hotel
photo credits The Langham Hotel

Il wellness club del Langham, con la sua bellissima Spa, ispirata ai valori della filosofia del benessere e della medicina tradizionale cinese, la biosauna con sali dell’Himalaya, la piscina e la zona fitness TechnoGym, sono un vero paradiso nel centro di Londra.

Io mi sono persa qui per qualche ora, per l’esattezza tutto il pomeriggio. Non avrei potuto chiedere nulla di meglio.

Ci credete che i miei amici sono venuti a trovarmi e hanno preso un drink all’Artesian, l’elegantissimo bar dell’hotel, mentre io non sono riuscita a schiodarmi dalla Spa?!

photo credits The Langham London
photo credits The Langham London

Erano ormai quasi le 8:00 di sera quando mi sono trascinata in camera, non dopo essermi persa per i labirintici corridoi che portano alla Regent Wing, l’ala dell’hotel che si affaccia su Portland Place, dove si trovava la mia Grand Executive Room.

photo credits The Langham Hotel
photo credits The Langham Hotel

Per fortuna ho ritrovato la via in tempo per un bicchiere di champagne ed un complimentary evening canapés al Club Lounge. Questo servizio extra, offerto da molti hotel di lusso, è una delle facility che più apprezzo e che mi è capitato di trovare spesso a Londra. L’accesso a quest’area riservata ti permette di rilassarti a qualsiasi ora davanti ad un drink, di gustare una sempre variegata selezione di proposte culinarie, di dedicarti alla lettura o addirittura di rinfrescarti in caso di late check out.

Dopo una giornata così, cos’altro si può desiderare? Un letto, no?! Eh si, dopo un sonno rigenerante, in un fantastico king size double bed, l’avventura stava per iniziare.

photo credits The Langham London
photo credits The Langham London

Prima, però, una ricca colazione a base di frutta e muffin al cioccolato. Poi, una nuotata in piscina per dare energia alla giornata.

photo credits The Langham Hotel
photo credits The Langham Hotel

Credetemi, io dal Langham non sarei più andata via, ma una canal boat mi aspettava lì fuori ed io sognavo questo momento da tempo.

 

 

 

 

 

 

Autore: Tania

Una laura in D.A.M.S. ed un master in Management dello Spettacolo, dopo anni di lavoro nel campo del teatro di prosa, dell'opera lirica, della musica e degli eventi culturali tra Bologna e Milano, ho deciso di dedicarmi al blogging ed ai social media. Le mie passioni sono lo sport e i viaggi. Mi piace la birra e la buona cucina. Amo andare a cinema da sola. Sono sempre spettinata e credo che la vita sia troppo breve per passarla in un posto solo.

Un pensiero riguardo “Il mio soggiorno al Langham Hotel London”

  1. Hello Web Admin, I noticed that your On-Page SEO is is missing a few factors, for one you do not use all three H tags in your post, also I notice that you are not using bold or italics properly in your SEO optimization. On-Page SEO means more now than ever since the new Google update: Panda. No longer are backlinks and simply pinging or sending out a RSS feed the key to getting Google PageRank or Alexa Rankings, You now NEED On-Page SEO. So what is good On-Page SEO?First your keyword must appear in the title.Then it must appear in the URL.You have to optimize your keyword and make sure that it has a nice keyword density of 3-5% in your article with relevant LSI (Latent Semantic Indexing). Then you should spread all H1,H2,H3 tags in your article.Your Keyword should appear in your first paragraph and in the last sentence of the page. You should have relevant usage of Bold and italics of your keyword.There should be one internal link to a page on your blog and you should have one image with an alt tag that has your keyword….wait there’s even more Now what if i told you there was a simple WordPress plugin that does all the On-Page SEO, and automatically for you? That’s right AUTOMATICALLY, just watch this 4minute video for more information at. Seo Plugin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *